Guit Online





Prurito intimo, allevia il fastidio col massaggio al miele

Category : Salute · by Ott 15th, 2018

Sono tantissime le donne che soffrono di prurito alla vagina, una situazione che condiziona inevitabilmente la vita quotidiana e soprattutto la propria sessualità: cause, rimedi naturali e l’innovativo massaggio al miele per alleviare il fastidio e rivivere il sesso in maniera normale.

Prurito alla vagina, cosa fare

Il prurito intimo viene classificato tra i disturbi molto comuni. Chi lo prova, può garantire che sia particolarmente fastidioso e anche penalizzante. Non è molto bello avere voglia di grattarsi le parti basse nel bel mezzo di una importante riunione di lavoro, o ancora durante il sesso. In questo caso, specie per le donne, la condizione provoca ansia e imbarazzo, specie se si tratta di una situazione cronica. Il primo passo da fare è quello di rivolgersi a un medico ginecologo. Sia per la donna, ma anche per l’uomo, non è affatto normale sentire fastidio intimo per periodi troppo prolungati.

Cause e rimedi naturali prurito intimo

Le cause del prurito intimo possono essere diverse e spesso concomitanti tra di loro. Si sa che la vagina è un organo delicato, con un suo PH che, se alterato, provoca fastidi. Anche se esternamente succede qualcosa, come un rapporto sessuale particolarmente focoso o violento, la pelle esterna presenterà abrasioni, segni di sfregamento, epidermide secca e rossori. Per quanto riguarda il pizzicore interno, una delle più usuali è una infezione da candida, o altro tipo di infezione fungina vaginale.

In questo caso, anche il partner dovrà seguire la cura, in quanto anche se non avrà sintomi, durante la penetrazione potrebbe ritrasmettere le spore o i batteri causa della patologia e del prurito alla vagina. Anche il contatto con determinati  assorbenti interni o esterni, l’utilizzo di biancheria intima sintetica, l’uso di detergenti aggressivi possono  provocare questa irritazione. Altre cause, classificate come temporanee, sono indossare pantaloni stretti, stress, vaginite, menopausa. In questo caso, il medico tende a non prescrivere farmaci, bensì rimedi naturali per alleviare il fastidio, come un particolare massaggio al miele.

I cosiddetti rimedi della nonna per sconfiggere il prurito intimo sono molteplici e fanno risparmiare denaro e il trauma di doversi infilare tubi o supposte vaginali. L’aceto di mele, ad esempio, veniva sin dall’antichità usato per le note proprietà antibatteriche e antifungine. Esso allevia il prurito causato da una infezione da fungo. La preparazione e l’uso è molto semplice, basterà mescolare un cucchiaio di aceto di mele in acqua tiepida e utilizzare il tutto per effettuare una lavanda vaginale. Bisogna inoltre sottolineare alcune accortezze, come distinguere gli asciugamani e le eventuali spugne usate da chi è affetto e quelle del partner, e lavare il tutto a temperature elevate o con additivi  disinfettanti idonei, qualora fossero tessuti delicati.

Massaggio al miele per alleviare prurito intimo

Come da premessa, tra  i rimedi naturali consigliati per alleviare il prurito intimo c’è anche il miele. Non è molto conosciuto, anche perché è un alimento appiccicoso ed è difficile associarlo a una cura per lieviti, batteri e funghi della vagina. Invece, grazie alle sue proprietà lenitive e disinfettanti, è utile in caso di arrossamenti e irritazioni della pelle. Va applicata una discreta quantità sulla parte, come se fosse una crema vaginale. Per non rovinare gli indumenti, meglio tamponare la parte con abbondante garza sterile, oppure optare per un gel d’aloe vera puro, sempre da applicare sulle parti da trattare.

Esso non solo dona anche un piacere intimo rinfrescante, bensì combatte con delicatezza l’irritazione. Inoltre, sia il miele, sia l’aloe svolgono anche una azione deodorante sulla parte da trattare, oltre che lenitiva. Il primo sintomo di una contaminazione da lieviti e funghi è proprio il caratteristico cattivo odore che emana la vagina, come di uova marce, unito a secrezioni vaginali di un colore che va dal verde-giallo a marrone scuro.  Resta sottointeso che, qualora ci siano perdite di sangue, l’irritazione e il fastidio persistano e si hanno altri problemi di salute, bisogna contattare immediatamente il medico.

Ringraziamo per la realizzazione di questo articolo, le testimonianze e i consigli delle donne iscritte su Sexy Guida Italia.

SHARE :