Guit Online





All on four: che cos’è?

Category : Salute · by Mar 14th, 2020

Se prendiamo in considerazione che ci sono sempre più persone che decidono di recuperare sia l’estetica che la funzionalità orale attraverso il posizionamento di impianti dentali, non sorprende che il settore dell’implantologia sviluppi numerose novità che mirano a semplificare questo processo per il comfort del paziente.
In questo senso, dobbiamo evidenziare la tecnica All-on-4 come una delle alternative più innovative e raccomandate che attualmente abbiamo nel campo dell’implantologia. Il suo principale vantaggio è che semplifica il processo rispetto ai sistemi convenzionali.

Che cos’è la tecnica all on four

Il termine all-on-four si riferisce a una protesi fissa o protesi dentaria, in cui 4 impianti di lunghezza maggiore del solito sono posizionati in aree con una maggiore quantità di osso per servire da ancoraggio a una protesi ibrida, cioè con una struttura metallica e un rivestimento in resina e denti.
Quattro impianti, angolati a quelli posteriori, consentono di trattenere una protesi ibrida nella tecnica all-on-four
Non tutti sono candidati per questo trattamento, dal momento che deve essere usato in quei pazienti che hanno atrofia ossea moderatamente avanzata, come ultima risorsa prima dell’innesto di tessuto per raggiungere le aree di ancoraggio. Questa tecnica non può essere applicata ai pazienti con atrofia mascellare.

In cosa consiste la tecnica all on four

Questo nuovo metodo utilizza gli ultimi progressi della bioingegneria per fornire una migliore presa con un tasso di problemi quasi inesistente. È un metodo molto efficace e raccomandato per pazienti potenziali o totalmente edentuli.
Con il metodo All on four, saranno necessari solo quattro pilastri, due dei quali angolati, posizionati strategicamente e ancorati al nostro osso per consentire un migliore supporto, poiché l’importante è come sono posizionati e non quanti sono stati montati. Essendo di materiali altamente biocompatibili, l’adattamento di questi pilastri al tessuto osseo è totale e la possibilità di rigetto o problemi e successive infezioni è praticamente nulla. La tecnica tecnica All on four consiste nel fare un posizionamento immediato della protesi dentale lo stesso giorno dell’intervento. Questo trattamento fornisce un restauro efficiente e affidabile per i pazienti e mira a sostituire tutti i denti dell’arcata superiore o inferiore (mascellare o mandibolare) con un numero ridotto di impianti dentali.

Questa tecnica rappresenta l’implantologia di ultima generazione, eseguita da professionisti debitamente qualificati. Consente estrazioni, eliminazione di infezione, protesi e denti, sia dell’arcata superiore che inferiore, in modo fisso, senza palato, nello stesso giorno.

Particolarità della tecnica All on four

Attraverso la nuova tecnica All-on-4, l’intero processo di posizionamento dell’impianto può essere  semplificato per ripristinare un intero arco dentale. Una delle caratteristiche principali proposte da questo metodo è che solo 4 impianti sono posizionati nell’arco dentale, senza la necessità di innestare l’osso in un modo precedente e con una percentuale di successo maggiore rispetto al resto delle tecniche dedicate all’implantologia.

In questo modo, non è più necessario inserire 8 o 12 impianti come è stato fatto fino ad ora, con questa tecnica, sarà sufficiente con il posizionamento di 4 impianti per recuperare il sorriso desiderato.

Da un lato, stiamo affrontando uno dei progressi più significativi nel settore del restauro dentale. D’altra parte, va notato che stiamo affrontando una tecnica che si adatta a qualsiasi paziente poiché ha modalità diverse a seconda della situazione e delle esigenze di ciascun paziente.

Esistono i seguenti tipi di impianti All on four

Standard: questa tecnica viene utilizzata in quei pazienti che hanno abbastanza osso nella mascella superiore, dove sono posizionati i 4 impianti dentali.
Ibrida: è una modalità progettata per quei pazienti che hanno perso parte dell’osso situato nella parte posteriore della mascella. In questo caso, due impianti standard sono inseriti nella parte anteriore, mentre sarà anche necessario posizionare due impianti nella zona posteriore.
Zigomo: infine, in quei pazienti che hanno perso tutto l’osso mascellare hanno questa modalità a loro disposizione. È un metodo caratterizzato dall’inserimento di quattro impianti nell’osso zigomatico. Questa varietà di impianti dentali ci consente di riabilitare e ripristinare i denti senza la necessità di innestare l’osso.
Siamo di fronte a uno dei metodi di implantologia che oggi rivendicano una posizione maggiore, perché non solo semplifica notevolmente il processo di restauro dentale, ma significa anche un notevole risparmio economico rispetto alla tecnica tradizionalmente utilizzata con maggior numero di impianti richiesti.

SHARE :